Il Design TK4

Il sistema applicativo nel cheratocono

TK4 è l’innovativa modalità di compensazione ottica del cheratocono introdotta da TSLAC per semplificare l’applicazione delle lenti (R)GP corneali. Il sistema consente di adattare ad ogni fase evolutiva dell’ectasia uno specifico sviluppo geometrico, favorendo il rispetto della morfologia corneale e migliorando la risposta soggettiva di comfort. La gamma di TK4 offre molteplici opzioni correttive, descritte nella seguente tabella:

tslac

Il design

TK4 presenta un andamento asferico tangenziale con aree ottiche e valori di eccentricità differenziati in funzione di ciascun modello; questo sviluppo asseconda le variazioni di profilo tipiche delle morfologie ectasiche, favorendo la distribuzione degli appoggi su un’area più estesa ed il rispetto bio-meccanico della cornea..

I vantaggi

Grazie al fattore di forma, specifico di ogni modello, il pattern fluoroscopico ideale risulta ben distribuito e nell’adattamento delle TK4 è possibile l’impiego di diametri grandi, con un posizionamento più centrato ed una dinamica all’ammiccamento meno ampia, elementi applicativi che favoriscono il comfort complessivo e la stabilità applicativa..

La locazione ectasica

La posizione dell’apice corneale è un fattore significativo per il successo dell’applicazione; se il cheratocono si presenta in area centrale, Nipple-Kone, è possibile l’uso di geometrie asso-simmetriche, con diametro variabile in funzione dell’apertura palpebrale e del grado evolutivo.

Lo sviluppo asimmetrico

Quando l’apice si localizza in area paracentrale, Oval-Kone, la cornea nel settore inferiore presenta un’evidente variazione di forma. In tali circostanze è necessario adottare un profilo con sviluppo ASIM (pag. 24) per minimizzare il sollevamento a 270°, riducendo le possibilità di decentramento e le fastidiose interazioni con il bordo palpebrale.